Home » News » Microsoft brevetta la funzione “Quiet Time” per il blocco dello smartphone

Microsoft brevetta la funzione “Quiet Time” per il blocco dello smartphone



Microsoft ha depositato tempo fa una richiesta di brevetto per una nuova funzionalità di blocco parentale chiamato “ Quiet Time ” che permetterà di inibire l’uso del dispositivo in determinate situazioni e/o orari e molto altro ancora.

New-drivers-can-have-their-phone-locked-except-to-make-calls-to-Mom-Dad-and-the-cops

Una delle possibilità di Quiet Time prevede la possibile di bloccare l’uso del dispositivo in determinati orari come ad esempio, durante l’orario di lezione a scuola, lasciando però sbloccati alcuni numeri predefiniti, quali ad esempio il 112 ed il numero dei genitori in modo da poter avvisare in caso di emergenza, ma non solo visto che sarà possibile bloccare il dispositivo ad un ragazzo mentre  si trova alla guida di un veicolo, il tutto utilizzando il sensore di movimento del dispositivo per determinare quando il mezzo sarà in movimento.

 

Quiet-Time-settings-can-take-into-account-a-young-drivers-experienceProprio per l’utilizzo in auto poi sono previste altri tipi di blocco specifici, come ad esempio il blocco completo piuttosto che il solo funzionamento in modalità “comandi vocali” nel caso un neo patentato sia alla guida di un veicolo senza una persona con una certa esperienza di guida nel veicolo.

Insomma “Quiet Time” potrebbe portare a diverse soluzioni per permettere un uso molto controllato del dispositivo da parte di un genitore piuttosto che di un datore di lavoro, e Microsoft sta sicuramente lavorando per integrare la funzionalità sui propri dispositivi Windows Phone anche se, visto che la richiesta di brevetto è stata depositata a fine 2012, non sappiamo quando potremmo provarne una versione preliminare o su quale smartphone della serie Lumia farà il suo debutto ufficiale.