Home » News » Microsoft aquista Nokia!

Microsoft aquista Nokia!



Come tutti supponevano Microsoft alla fine acquista le attività di Nokia “devices and service” per 5,44 miliardi di dollari.

Il passo di questa nuova era iniziava con il “fallimento” di symbian il quale non è mai riuscito ad essere competitivo rispetto a iOS e Android,  Nokia rimaneva così come un drago senza testa, un bacino utenza molto ampio ma un offerta senza top di gamma.

La fase di tracollo era appena iniziata, dal 2007 l’anno in cui viene presentato l’Iphone, le azioni sono in caduta libera.

Nel settembre 2010 arriva la prima svolta, Stephen Elop ex capo della business divsion Microsoft Office diventa il CEO di Nokia, poco tempo dopo Nokia, dopo il timido tentativo con l’N9 e Meego, abbandona un sistema operativo proprietario per abbracciare Windows Phone.

nokia_microsoft

Il nuovo sistema operativo di Microsoft è molto acerbo e non riesce a penetrare in un mercato dominato da Android e iOS, con Nokia Microsoft vede una speranza essendo un marchio che infonde molta fiducia nel pubblico, Nokia invece raccoglie iniezioni di capitale che permetteranno di mantenere in vita l’azienda.

Winodws Phone 7 non è un vero successo e la gamma Lumia di prima generazione purtroppo non verrà aggiornata a Windows Phone 8, oramai si parla di fallimento, ma Nokia presenta i Lumia di nuova generazione che cominciano a raccogliere un discreto successo.

Molti utenti hanno inneggiato un Nokia equipaggiato con Android, sicuramente la scelta più facile visto l’andamento del mercato, ma siamo sicuri che sarebbe stata la scelta giusta?

  • Android non avrebbe sposato le strategie Nokia: Nokia punta sulla stabilità da sempre Android sulla personalizzazione.
  • Nokia è un’azienda che nasce come leader di mercato, con Android avrebbe perso sicuramente la leadership.
  • Nokia aveva bisogno di liquidità immediata per poter innovare, scegliendo Android non avrebbe potuto farlo.

 Dunque per chiunque avesse qualche dubbio, per ora, Nokia ha vinto la sua sfida: Sopravvivere.