Home » News » Google sotto esame per l’acquisto di Waze
Google acquisisce Waze

Google sotto esame per l’acquisto di Waze



Nubi all’orizzonte sui cieli californiani sopra Mountain View dove gli occhi attenti della Federal Trade Commission si sono posati sull’acquisto di Waze avvenuto da parte di Google qualche giorno fa. A rivelarlo è lo stesso colosso americano che al Wall Street Journal confessa come la FTC abbia aperto un’investigazione antitrust sull’affare da 1,1 miliardi di dollari che ha portato all’acquisizione dell’israeliana Waze.

L’accordo ovviamente non poteva passare inosservato dato che l’acquisizione di Waze è apparsa più che altro come un rapido tentativo  difensivo per evitare di rafforzare diretti concorrenti come Facebook o Apple. Dal canto suo Google nega sostenendo come questa operazione sia mirata esclusivamente al potenziamento della propria offerta integrando l’aspetto social, magari basandolo su Google+, e il motore di rilevamento traffico all’interno della propria piattaforma Maps.

Gli analisti più preparati però, sanno che gli introiti annuali di Waze non superano quelle soglie che attiverebbero in automatico una revisione da parte degli organi competenti e questo ha fatto dedurre agli addetti ai lavori che l’azione della FTC non sia mirata tanto ad un blocco formale dell’acquisizione quanto soltanto ad una volontà da parte dell’organo stesso di analizzare le carte prima di rilasciare il veto che consenta a big G di chiudere definitivamente questo capitolo burocratico per dedicarsi a qualcosa di più tecnologicamente più interessante.

Anche noi siamo conviti che da questa unione possa nascere qualcosa di eccezionale e facciamo il tifo affinché il tutto si chiuda in brevissimo tempo ma voi, cosa ne pensate?