Home » Software » Come criptare i dati condivisi sui vari Cloud con “nCrypted Cloud”
nCrypted Cloud

Come criptare i dati condivisi sui vari Cloud con “nCrypted Cloud”



Gli utenti aziendali, o gli utenti privati che desiderano utilizzare i servizi di file-sharing comuni come Dropbox, Google Drive, OneDrive oppure iCloud hanno la preoccupazione, più che fondata, che un hacker qualsiasi, potrebbe tranquillamente accedere a questi dati violando la proprietà intellettuale e la privacy della persona.

Allora la domanda più comune è: Come posso continuare ad usare un servizio di file-sharing e proteggere i mie data da occhi indiscreti?

Ci viene in soccorso un servizio chiamato nCrypted Cloud che permette la crittografia di tutti i dati e offre un audit trail per vedere chi accede, su quali file e  quando.

Crypted Cloud agisce come un sub-strato al di sopra del nostro servizio di Cloud Storage dando la possibilità di utilizzare nCrypted Cloud senza dover spostare nessuno dei nostri file. Viene utilizza la tecnologia di crittografia standard del settore (bit di crittografia AES-256), tecnologia Rotating Password e tecnologia  Zero Knowledge  per garantire che i dati siano completamente protetti nel Cloud.

Disponibile in base al consumo, con versione utente o versione Enterprise (Silver o Gold), il software è semplice da usare come i servizi con cui lavora offrendo la robustezza e i controlli che necessitano i dipartimenti IT aziendali.

Per provare la versione Enterprise o scaricare la versione gratuita personal, visitate il sito della casa madre.