Home » News » Apple dice addio a Google Maps

Apple dice addio a Google Maps



Il Wall Street Journal pubblica una notizia secondo cui Apple si starebbe creando da sola le mappe per iPhone e iPad.

Qualcuno ha già inquadrato la mossa come segnale dell’inasprimento del confronto tra Apple e Google. Potrebbe anche essere: la società di Cupertinosi appresterebbe a rimuovere l’applicazione Mappe da iOs al fine di sostituirla con un’altra proprietaria non più basata sul motore di Mountain View. Difficile dire quale sia l’intenzione che sta dietro a questa scelta, ancora ipotetica ma con solide fondamenta di realtà, tuttavia è sicuro che i servizigeoreferenziati facciano gola ad Applecosì come a Google.

Rappresentano infatti il futuro della pubblicità in mobilità e del marketing on-line, con stimoli inviabili in tempo reale agli utenti per fare leva sulla posizione e sulleesigenze specifiche delle persone. Insomma, ricevere sullo smartphone o sul tablet l’annuncio che il dispositivo elettronico oppure il ristorante tanto ambito è disponibile nei paraggi a prezzo scontato è una delle chiavi per monetizzare l’utilizzo del Gps. Questa è una delle ragioni, ovvero generare profitti dalla georeferenziazione delle informazioni, che si aggiunge ad altre di varia opportunità.

La conferma ufficiale del divorzio, dopo una convivenza su iPhone, iPad e iPod touch durata ben cinque anni e che sembrava inossidabile, sarebbe stata raccolta dal Wall Street Journal e dovrebbbe avvenire settimana prossima in occasione della conferenza dedicata agli sviluppatori che Apple terrà a San Francisco.

In questa sede sarà presentato iOs 6, nuova versione del sistema operativo per dispositivi mobili, che avrà un servizio di cartografia verosimilmente svilupato in casa e che dovrebbe portare al debutto mappe di nuova generazione. Fatto curioso: più o meno nello stesso periodo Google annuncerà la versione 3D di Maps. E se, alla fine, non si trattasse di una separazione vera e propria?

Fonte notizia Cellularmagazine