Home » News » Android 5.0 (Key Lime Pie)
android 5

Android 5.0 (Key Lime Pie)



Nel web imperversano ormai da tempo notizie e indiscrezioni sull’uscita dell’attesissima nuova versione di Android di Google, ed eccoci qui a soddisfare, per quanto possibile, la curiosità degli appassionati nei confronti di questa ultima creatura del gigante di Mountain View.

Il programma ha nome in codice “Key Lime Pie”, e siamo inclini a pensare che verrà annunciato nel corso del prossimo Google I/O, la famosa conferenza dedicata agli sviluppatori di applicazioni web attraverso Google che si terrà dal 15 al 17 maggio prossimo, dal momento che lo scorso anno fu proprio in tale evento che venne presentato Android Jelly Bean.

Nel dettaglio, il lancio di Key Lime Pie (operazione cui ci si riferisce ufficialmente con il termine K-release) è divenuto pressoché certezza nel momento in cui si è saputo dei nuovi processori ai quali Qualcomm starebbe lavorando e che l’azienda dovrebbe presentare entro la fine dell’anno. Questi si svilupperebbero su una struttura appositamente studiata per il nuovo Android, con 4 core, una potenza di 2.3GHz e GPU Adreno 420.

Le modifiche più rilevanti apportate al nuovo software a parer nostro consistono in:

  • assenza di widget e launcher, al posto dei quali subentra un home screen totalmente incentrato su Google Now
  • un registro chiamate dotato di un sistema di scorrimento delle varie entry leggermente innovativo
  • un Menu Impostazioni costituito da un vero e proprio elenco completo, che compare sollevando la pagina dal basso

Per chi desiderasse informazioni più approfondite ricordiamo che in un precedente articolo è presente un’anteprima ufficiosa dei dettagli.

La notizia di questa uscita, tra l’altro, potrebbe confermare l’ulteriore congettura secondo cui avremo a breve anche l’altrettanto atteso e vociferato X Phone, ovvero il “Nexus” di casa Motorola che Google starebbe producendo assieme all’azienda acquisita tempo fa… telefono che quest’anno potrebbe impossessarsi del primato fino ad ora appartenuto al Samsung Nexus di venire proposto ai consumatori subito dopo la release di una nuova versione di Android.

Chi sta pensando di acquistare a breve un Nexus 4 riceverà sicuramente l’upgrade al nuovissimo sistema operativo come per altro già successo per gli altri Nexus con l’arrivo di Jelly Bean. Stesso discorso per il piccolo tablet di Mountain View, il Nexus 7: presentato nel Google I/O del 2012 ha avuto vendite stimate per circa un milione di esemplari fino al dicembre 2012 e sebbene si vociferi che al Google I/O 2013 ci sarà un suo erede, crediamo fortemente che anche questo gioellino verrà aggiornato a Key Lime Pie. Discorso leggermente differente per chi, invece, non vede l’ora di accaparrarsi l’attesissimo Galaxy S4 che, seppure dotato di un costo molto elevato (circa 750 €), sembrerebbe già appetito dai tanti estimatori di Samsung; peccato per quanto riguarderà l’aggiornamento poiché, nonostante Samsung ci stia abituando benissimo con la sua rapidità, avrà sicuramente dei ritardi nei confronti di Google anche se è già stato confermato ufficialmente da Samsung stessa che il device uscirà con Jelly Bean 4.2 per poi essere aggiornato a Key Lime Pie in primavera.