Home » News » Android 4.4 Kitkat & Schede Micro SD: il punto della situazione

Android 4.4 Kitkat & Schede Micro SD: il punto della situazione



Molti smartphone Android hanno ricevuto l’aggiornamento ad Android 4.4 e molti altri sono ancora in attesa, fatto sta che una volta aggiornato il firmware, gli utenti rimangono perplessi a causa di un problema non indifferente: la scheda microSD non si può più utilizzare come prima.

Dopo l’aggiornamento ad Android 4.4 KitKat, molti utenti lamentano problemi con le applicazioni (tra le quali il lettore musicale o l’app della fotocamera) e maledicono il giorno in cui hanno deciso di aggiornare il firmware del loro dispositivo.

In sostanza è stato scoperto che  Android 4.4 KitKat ha cambiato e reso ancora più restrittive le modalità di accesso allo storage esterno: in sintesi, le applicazioni sono autorizzate a modificare o creare file solamente all’interno di una cartella specifica a loro assegnata.

Cattura1

Per evitare qualsiasi confusione, è necessario un chiarimento: Google chiama “unità primaria di storage esterno” (o “primary external storage”) quella che solitamente viene definita la memoria interna di un dispositivo, mentre le “unità secondarie di storage esterno” sono le schede microSD. In altre parole, le applicazioni possono leggere e scrivere i loro file esclusivamente all’interno di una cartella a loro assegnata.

Questo garantisce un livello di sicurezza superiore rispetto al passato, in quanto le app non possono accedere alle informazioni relative ad altri software, ma al tempo stesso mette fuorigioco i file manager, impossibilitati a creare, modificare o rinominare le directory o i documenti nella memoria esterna. Ora che la questione è venuta alla luce, resta da capire come la community legata al mondo Android gestirà la limitazione imposta da Google. Le prime reazioni non sono certo positive: si tratta a tutti gli effetti di un grattacapo in più per gli sviluppatori.

cattura 2

 

 

Per gli utenti che dispongono di permessi di root, esistono diverse applicazioni in grado di sorpassare questo problema. Una di queste è SDFix. L’app funziona adattando i permessi Android in /system/etc/permissions/platform.xml in modo tale che le app che richiedono il permesso WRITE_EXTERNAL_STORAGE abbiano completo accesso alla scheda SD utilizzando il gruppo media_rw

Senza i permessi di root non esiste purtroppo questa possibilità. In tal caso bisogna verificare se le applicazioni che abbiamo installato sono colpite da questo aggiornamento e quindi cercare app alternative. Un’altra opzione è quella di ignorare l’aggiornamento ad Android 4.4 e continuare ad utilizzare la scheda SD come al solito.